• L’ECM (Educazione Continua in Medicina) è stata introdotta in
    Italia da circa 3 anni; è considerata come l’insieme di attività
    educative che servono a mantenere, sviluppare e incrementare le
    conoscenza, le competenze e la performance dei professionisti
    della Sanità.

    Il Ministero della Salute ha stabilito che è oggi necessario far
    progredire il sistema ECM italiano con due avanzamenti che
    consentiranno una migliore fruibilità ed una maggior garanzia per
    gli standard di qualità degli eventi ECM.


    Questi due avanzamenti sono:
    • accreditamento
      dei soggetti (organizzazioni) che producono le attività
      educazionali e che potranno assegnare direttamente i crediti
      alle attività da loro prodotte;
    • l’introduzione della
      formazione a distanza
      che amplierà adeguatamente
      l’offerta formativa e la renderà più facilmente fruibile da
      parte dei professionisti della Sanità.

    Al fine di far progredire il
    sistema ECM, la Commissione Nazionale della Formazione Continua ha
    proposto ai provider di partecipare ad una fase sperimentale.

    La Fondazione Don Gnocchi ha partecipato alla fase sperimentale ed
    e’ stata ammessa sia alla sperimentazione Fad, sia a quella
    residenziale.


    In particolare:

    • La formazione a distanza
      verrà curata attraverso una proposta destinata alla figura
      professionale dei “Terapisti occupazionali”, da sviluppare in
      collaborazione con l’Università degli Studi di Milano
      (dipartimento di neuroscienze) e l’Università di Cagliari
      (dipartimento di odontostomatologia), che metterà a disposizione
      la piattaforma tecnologica.